Da Giannasi polli, rosti ed erbazzone.

La Stampa 

– A metà tra Porta Romana e piazzale Lodi si sente il profumo dei polli arrosto di Giannasi. Il chiosco che sta lì dal 1967 ha sempre precorso i tempi. All’inizio vende solo polli crudi, poi anche carne suina e bovina. I cibi cotti arrivano dopo la metà degli anni ’90, quando il titolare capisce che i milanesi cucinano sempre meno a casa. 
Da lì è tutto un fiorire di frittini, risotti e, seguendo le tendenze dietetiche, insalate varie. Gli arancini sono più morbidi e burrosi di quelli siciliani, le mozzarelline fritte perfette, i rosti di verdure e di cipolle meravigliosi, il pollo fritto al curry un monumento.

Va aggiunto che i prezzi sono giusti ed il servizio multiculturale. Al timone dalla fondazione c’è Dorando Giannasi, da Civago sull’Appenino reggiano. Non c’è da stupirsi così se qui si trova anche il migliore erbazzone emiliano di Milano.

FRANCESCO RIGATELLI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *